Drenaggi

I dreni sono costituiti da tubazioni fessurate in PVC, inseriti in fori suborizzontali o leggermente inclinati verso l’alto, eseguiti mediante macchine idrauliche potenti e molto versatili.

I dreni orizzontali sono spesso associati all’installazione di altri tipi di sistema di drenaggio sia profondo che superficiale.

I tubi drenanti sono costituiti in genere da tubi in PVC microfessurati con diametro 50-80 mm posizionati entro fori di adeguato diametro ed inclinati verso l’alto di 5°-15°. I tubi sono in genere rivestiti con geotessili per evitare l’intasamento da parte di sedimenti a granulometria fine. Le profondità massime che possono essere raggiunte dai tubi drenanti sono dell’ordine di 50-60m.

I tubi drenanti possono rappresentare il solo sistema di drenaggio profondo del terreno oppure, molto più frequentemente, possono essere abbinati ad altre opere, come pozzi verticali di grande diametro o gallerie drenanti. In tal caso i tubi possono essere disposti a raggiera su uno o più ordini, oppure paralleli tra loro. Il dimensionamento, il numero, la disposizione e la profondità dei tubi drenanti deve essere fatto sulla base di un’accurata indagine geologica ed idrologica finalizzata ad acquisire i parametri idrogeologici del terreno necessari per una corretta progettazione del sistema drenante volto all’abbattimento della falda.
E’ prassi consolidata installare nell’area di influenza dei dreni alcuni piezometri per monitorare gli effetti del sistema sulla falda ed eventualmente apportare modifiche per ottimizzare il funzionamento.

I tubi drenanti possono essere di vario tipo: rigidi o flessibili, in ferro, in PVC o in altro materiale. Il tipo più comunemente usato è quello in PVC.